Brioche Siciliane

La Sicilia è una terra magnifica che ci regala dei sapori unici. Da nord a sud, da est a ovest. Io mi sono innamorata di numerosi piatti e ho provato tantissime cose durante le mie visite ma di queste meravigliose brioche non mi stancherò mai. Ogni volta che le faccio, mi riportano lì e le faccio spessissimo. Ho finalmente trovato una ricetta semplice, dai tempi non particolarmente lunghi..e dal sapore meraviglioso! Se ci accostate poi una granita che io ho fatto molto rapidamente con il mio bimby vi basterà chiudere gli occhi per sentirvi in vacanza. Siete pronte? Buona ricetta a tutte!

Testo…

Brioche Siciliane

Difficulty: Bassa
Porzioni

4

persone
Preparazione

30

minuti
Cottura

40

minuti
Costo

Basso

Ingredienti

  • 180 g di latte

  • 1 cubetto di lievito di birra fresco o 7 g di lievito secco

  • 500 g di farina Manitoba

  • 2 uova

  • 80 g di zucchero

  • aroma di arancia a piacere

  • 70 g di burro

  • 10 g di sale

  • 1 tuorlo e latte per spennellare

Preparazione

  • Per prima cosa, in una ciotola sciogliamo il lievito nel latte tiepido e miele.
  • Aggiungiamo le uova, il burro ammorbidito, lo zucchero, e il sale e amalgamiamo tutti gli ingredienti.
  • Aggiungiamo la farina a poco a poco e lavoriamo fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Copriamolo con pellicola e lasciamolo riposare per circa due ore o fino al raddoppio.
  • Riprendiamo l’impasto e sgonfiamolo con le mani. Formiamo ora 10 palline da 80 g ciascuna e 10 palline da 15 g ciascuna.
  • Disponiamo le palline più grandi su una placca rivestita di carta forno, pratichiamo una conca su ognuna e spennelliamola con il mix di uovo e latte. Posizioniamo sopra le conche le palline più piccole.
  • Spennelliamo ora anche il tuppo e lasciamo lievitare per altre 2 ore in luogo caldo.
  • Dopo il riposo di due ore, spennelliamo di nuovo con uovo e latte e inforniamo in forno preriscaldato statico a 180 gradi per 20-25 minuti o fino a che non saranno uniformemente dorate.
  • Sforniamo e buon appetito!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*